Motospia

BUON COMPLEANNO BREMBO Brembo compie 60 anni e si impenna: primo trimestre record e compra 2 player europei nel mercato moto

Brembo

Parte in accelerata il 2021 per Brembo. Ottimi risultati nel primo trimestre anche sul fronte delle due ruote: tra gennaio e marzo le applicazioni per motocicli hanno segnato un aumento del 40,5% rispetto al primo trimestre del 2020. E per il suo sessantesimo anniversario Brembo ha presentato New G Sessanta, un nuovo concept ispirato alla prima pinza freno per motocicletta prodotta dall’azienda. Nel frattempo, avanti tutta anche con le acquisizioni in Europa. Chiusa a gennaio quella di SBS Friction, produttore danese di pastiglie freno per motociclette, Brembo ha annunciato anche l’acquisizione della spagnola J.Juan specializzata nella produzione di brake hoses.

Sebastiano Rio, Chief Operating Officer Moto di Brembo commenta: “SBS Friction e J.Juan sono due aziende di eccellenza nei loro rispettivi segmenti, che ci permetteranno di integrare il nostro portafoglio prodotti e ampliare la nostra famiglia di brand. Tutto questo, in linea con la nostra strategia di diventare un autorevole solution provider per i nostri clienti”.

Che tipo di pastiglie freno produce SBS Friction?
“Sono pastiglie freno in materiali sinterizzati e organici, particolarmente innovativi ed eco-friendly. La gamma copre tutti i segmenti: strada, pista, cross, touring, cruise, etc. Attualmente annovera clienti attivi in 65 Paesi, distribuendo i suoi prodotti in tutti i continenti. Con questa acquisizione Brembo ha integrato un componente strategico dell’impianto frenante nella propria offerta di prodotti dedicati alle due ruote”.

Che cos’è il nuovo concept New G Sessanta?
“Si ispira alla prima pinza freno per motocicletta prodotta dall’azienda e incarna la nuova visione di mobilità del futuro. Il cuore del concept è la rivoluzionaria introduzione della tecnologia Led direttamente sul corpo della pinza. Questa soluzione è adattabile ad ogni applicazione e tipo di pinza e ne esalta forme e funzioni: può essere allo stesso tempo interfaccia, dialogando direttamente con l’utente, e scelta estetica, adattandosi ai suoi gusti e preferenze”.

Una panoramica globale di prodotti Brembo per le due ruote?
“Brembo studia e produce componenti e sistemi frenanti completi per scooter e motocicli di tutte le cilindrate, offrendo una vasta gamma di prodotti: dischi freno, pompe, pinze freno, ruote, valvole di ripartizione e sistemi frenanti completi, pompe frizione ed attuatori idraulici frizione. Da anni Brembo fornisce all’industria delle due ruote i migliori sistemi frenanti, che beneficiano anche dei continui miglioramenti derivanti dall’esperienza acquisita nel mondo delle competizioni, dove i più importanti Team si affidano ai suoi prodotti per equipaggiare le moto in gara”.

Cuore e cervello tecnologico di Brembo rimangono saldamente in Italia?
“Il design e la produzione di componenti Brembo dedicati alle due ruote avviene principalmente in Italia”.

Cos’è il marchio ByBre indiano?
“Brembo ha anche due stabilimenti in India destinati alla produzione di impianti frenanti con il marchio ByBre, oggi uno dei brand di riferimento in India presente su tutta la gamma di motociclette top del Paese. Brembo India, grazie alla sua esperienza, fornisce non solo il singolo prodotto (disco freno, pinza fissa e flottante, pompa freno anteriore e posteriore), ma l’impianto frenante completo di tubi freno, assemblati e spurgati e riempiti di liquido freni, che rispettano i più severi standard qualitativi, sia per sistemi ABS che CBS”.

Brembo
Stylema by Brembo

 

Brembo 60 anni e non sentirli

Brembo è leader mondiale nella tecnologia degli impianti frenanti a disco non solo per le moto ma anche per autovetture e veicoli commerciali. Sistemi frenanti ad alte prestazioni ma anche frizioni e altri componenti per il racing. Ambito quello sportivo in cui Brembo ha un’indiscussa supremazia con oltre 500 campionati mondiali vinti sino a oggi. Il Gruppo opera in 15 Paesi di 3 continenti, con 26 siti produttivi e sedi commerciali con oltre 11.000 persone, ci cui circa il 10% ingegneri e specialisti di prodotto R&D. I marchi di proprietà sono Brembo, Breco, AP, ByBre, Marchesini, SBS Friction, e opera anche attraverso il marchio AP Racing.
Nel 2020 il fatturato globale è stato di 2.208,6 milioni di euro.

Il primo trimestre 2021 si è chiuso per il Gruppo con ricavi globali record di 675,1 milioni di euro, in crescita del 17,2% rispetto al primo trimestre 2020 (+20,9% a cambi costanti) e dell’1,2% rispetto al primo trimestre 2019. Ebitda a 135,6 milioni del 20,1% in crescita tendenziale del 32,9%, Ebit a 83,7 milioni del 12,4% su del 66,3%, utile netto di 61,4 milioni (+106% sul primo trimestre 2020). Indebitamento finanziario netto di 438,9 milioni, in aumento di 54,2 milioni rispetto al 31 dicembre 2020.
Tutti i segmenti di mercato hanno avuto andamento positivo: rispetto al primo trimestre 2020 auto +13,1%, moto +40,5% (+33,4% a parità di perimetro di consolidamento), veicoli commerciali +31,6%, racing +3,3%.

Vendite in crescita quasi ovunque: Italia +20,9%, Germania +6,1%, Francia +27,6%, Regno Unito +6,2% (+8,0% a cambi costanti), India +31,2% (+44,3% a cambi costanti), Cina +97,4% (+100,9% a cambi costanti; +39,6% rispetto al primo trimestre 2019), Giappone +20,0% (+20,9% a cambi costanti), mercato nordamericano (Stati Uniti, Messico e Canada) +5,9% (+14,4% a cambi costanti). In calo invece il mercato sudamericano (Brasile e Argentina) del 21,1% (ma +3,3% a cambi costanti).
Il Presidente Alberto Bombassei ha così commentato l’andamento globale del Gruppo: “Siamo entrati nel sessantesimo anno di Brembo con un risultato particolarmente incoraggiante. I dati del primo trimestre 2021, approvati oggi dal Consiglio di Amministrazione, mostrano infatti una ripartenza robusta e confermano il trend che ha caratterizzato gli ultimi tre mesi del 2020. Nella storia di Brembo non avevamo mai registrato ricavi così alti in un primo trimestre, che crescono non solo rispetto allo stesso periodo del 2020, ma anche e soprattutto rispetto al 2019. I risultati sono stati trainati dall’andamento positivo di tutti i segmenti e le geografie in cui operiamo. Nonostante lo scenario di mercato rimanga permeato da uno stato di incertezza, questi risultati ci consentono di guardare con fiducia ai prossimi mesi. Rimaniamo focalizzati sull’innovazione delle nostre soluzioni, grazie ad un portafoglio prodotti sempre più integrato e orientato alla sostenibilità, che si è arricchito con l’acquisizione di SBS Friction in Danimarca e lo sarà ulteriormente con quella recentemente annunciata di J.Juan in Spagna.”

© 2021, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto