Motospia

Royal Enfield punta alla leadership delle mid-size L'intervista a

Royal Enfield

Il capo del mercato europeo di Royal Enfield: “No comment sulla nuova Himalayan 650. Ma puntiamo a diventare leader EU nelle mid-size”

Potrebbe arrivare presto una nuova Royal Enfield Himalayan con un motore 650 cc. Secondo le indiscrezioni dovrebbe essere sviluppato nel centro di ricerca inglese di Bruntingthorpe un modello studiato appositamente per la  clientela europea. I vertici della casa indiana interpellati da Motospia non commentano nello specifico, ma confermano obiettivi molto ambiziosi per il mercato europeo delle medie cilindrate.

Royal Enfield punta infatti ad acquisire in Europa la leadership di mercato nel segmento mid-size. Lo afferma Arun Gopal, Head of International Business EMEA di Royal Enfield, il manager a capo della divisione vendite Europa, Medio Oriente e Africa del costruttore indiano.

“L’ambizione di Royal Enfield è di essere il numero uno nel settore delle moto mid-size in tutti i mercati in cui operiamo, compresa l’Unione Europea. Sin dal lancio della piattaforma delle gemelle 650, la nostra Azienda continua a rafforzare la sua gamma in linea con i requisiti richiesti nel mercato EU e i cambiamenti di abitudini tra i motociclisti. In particolare teniamo conto di uno scenario in cui l’esigenza di utilizzo di motocicli per spostamenti di lavoro sta diventando una sfida e c’è bisogno di modalità di trasporto personale sicure e a prezzo conveniente”.

In Unione Europea negli ultimi 12 mesi la casa indiana ha venduto 14.520 motociclette, con una quota di mercato del 5,5% nel segmento mid-size, e di 3,85% in Italia (dati Royal Enfield). “Continuiamo a guadagnare quote grazie alla crescente affermazione della filosofia Pure Motorcycling di Royal Enfield, con una gamma migliorata di modelli e il rafforzamento della nostra rete retail”, commenta Gopal, che sottolinea l’obiettivo di Royal Enfield di crescere nel segmento di media cilindrata in tutti i mercati internazionali. “È risaputo che questo segmento di motociclette è ampiamente sotto servito in tutti i mercati mondiali, compreso quello UE. Quindi dopo aver conquistato una posizione di forza in India, ci stiamo focalizzando sull’internazionale con nuove piattaforme e varianti che saranno progettate in linea con i requisiti globali”.

Per quanto riguarda gli sviluppi di motorizzazioni elettriche da parte della Casa, Gopal dice che sono oggetto di ricerca e considerazioni e che modelli elettrici saranno introdotti nel mercato a tempo debito. La produzione di tutti i modelli Royal Enfield rimarrà concentrata in India, servita da “molte aziende europee fornitrici di componenti come per esempio Bosch e Brembo”, dove ha sede anche il centro di ricerca di Chennai, al quale si aggiunge lo European Technical Centre nel Regno Unito.

 

© 2021, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto