Motospia

Nude o carenate, le moto attese a Eicma 2022 Come (quasi) ogni anno, nel prossimo mese di novembre si svolgerà l’Esposizione Internazionale del Ciclo Motociclo e Accessori a Milano. Cosa ci aspettiamo di vedere

Mlr17-Eicma 2022 Heading

Al quantomai prossimo salone internazionale EICMA 2022, un’occasione per riunire la passione, la tecnica e l’emozione del mondo delle due ruote in un solo luogo, saranno presenti i principali attori del panorama mondiale della mobilità per presentare la loro visione attuale e futura ma anche il mondo delle corse con i migliori piloti e gli eventi del MotoLive oltre all’irrinunciabile universo degli indispensabili accessori.

Tra le novità più attese figurano l’attesissima erede della Hornet, l’Honda CB750 Hornet, una moto tutta nuova dal telaio alle sospensioni a steli rovesciati Showa con escursione da 130mm all’anteriore e mono con escursione da 150mm al posteriore, ai freni con ABS e dall’estetica che rinuncia allo stile rotondo per faro e strumentazione analogica per lasciare il posto ad un tachimetro digitale e ad un faro molto più moderno.

Hornet 2022

Essendo un progetto completamente nuovo e inedito cambia tutto, soprattutto sul fronte del motore, che adesso è un bicilindrico da 750cc con potenza di 92CV a 9500 g/min e coppia massima di 75Nm a 7250 g/min.

Rimanendo in casa Honda e sulla scia delle vecchie glorie di un tempo, altra novità attesa è la nuova Transalp XL750 sulla quale aleggia ancora un alone di mistero che, speriamo, di squarciare a Eicma 2022. Dovrebbe posizionarsi a metà strada tra la bestseller più stradale Nc750X e l’Africona CRF1100L.

Ducati Multistrada V4 Rally My23

Anche se non ha bisogno di presentazioni, a Eicma 2022 è attesa anche la versione Rally della Multistrada V4 di Ducati, ottimizzata per i lunghi viaggi grazie ad un serbatoio con capienza aumentata a 30 litri, alla maggiore escursione della forcella anteriore per affrontare qualsiasi terreno ed una mappatura chiamata Off-Road specifica di questa versione che limita la potenza a 114CV (rispetto ai 170 disponibili) a vantaggio della prontezza di risposta dell’acceleratore e dei consumi.

Sempre rimanendo in Italia, un’altra novità attesa a Eicma 2022 è la V100 Mandello della Moto Guzzi, a metà strada tra una roadster ed una tourer, che è anche la prima moto al mondo ad adottare un sistema attivo di aerodinamica grazie ai deflettori ai lati del serbatoio che si estendono per cambiare l’afflusso d’aria al pilota in base al riding mode selezionato ed alla velocità. Oltre alla versione standard troveremo anche l’edizione limitata chiamata Aviazione Navale, disponibile in soli 1913 esemplari in omaggio all’anno di formazione della forza aerea della Marina Militare, con grafiche ispirate ai caccia F35-B, sempre con il propulsore da 115CV.

Guzzi V100 Mandello

Attese le versioni my23 di moto che non hanno bisogni di presentazioni come le Kawasaki Ninja 650 e Ninja ZX-10 R (e la variante estrema ZX-10RR), rispettivamente con più elettronica per comandare il controllo di trazione e la connettività bluetooth la prima e una ciclistica rinnovata e camere di compressione esterne alle forcelle anteriori la seconda.

Kawasaki a Eicma 2022

Le nude Z H2 e la variante Z H2 SE, o supernaked come piace chiamarle a Kawasaki, montano entrambe freni Brembo all’anteriore (Stylema per la SE) e ruotano intorno alla tecnologia proprietaria supercharged per prestazioni impressionanti.

Altrettanto impressionanti le prestazioni e la bellezza della RSV4 XTRENTA, direttamente dall’esperienza del reparto corse di Aprilia, con i suoi 230CV per 166Kg di peso, prodotta in soli 100 esemplari per festeggiare i 30 anni dal primo trionfo al Motomondiale.

Aprilia

Per gli utenti stradali, invece, oltre alla già promossa Tuareg, si potranno ammirare le versioni Factory (tutte con sistema di sospensioni semiattive Ohlins Smart EC 2.0) di Tuono 660 e RSV4 e Tuono V4 con le nuove grafiche oltre alla RS660 in edizione limitata Star and Stripes, per celebrarne il trionfo nella Twins Cup, con cupolino maggiorato e cambio quickshift rovesciato per fare faville in pista.

Continuando a sognare, ci saremmo aspettati di toccare con mano la BMW S 1000 RR, un bolide con aerodinamica avanzata grazie alle winglets anteriori che, generando più deportanza, assicurano il miglior contatto possibile della ruota anteriore con la strada, un lieve aumento della potenza (210 CV) e la nuova funzione Slide Control che permette di impostare un angolo di sterzata in modo da intervenire riducendo lo slittamento della ruota posteriore quando si accelera in uscita di curva.

BMW S1000RR

Purtroppo, però, BMW ha deciso di non essere presente a Eicma 2022 per ragioni a noi sconosciute. Stessa sorte anche per KTM. Ovviamente le novità saranno tante e non mancheremo di tenervi aggiornati sulle nostre pagine, per cui l’appuntamento è per i prossimi 10-13 Novembre (8 e 9 per stampa e operatori del settore) a Eicma 2022.

Per tutte le informazioni visitate il sito ufficiale di Eicma all’indirizzo www.eicma.it, dal quale potrete anche acquistare i biglietti. Oppure, direttamente da qui.

Stay tuned!

© 2022, MBEditore - TPFF srl. Riproduzione riservata.


Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto