Motospia

Nel 2024 arriva il primo scooter elettrico Honda Avrà il sistema di batterie intercambiabili

honda elettrico

Honda ha depositato un nuovo brevetto per scooter elettrico che ci mostra quale direzione stanno prendendo i suoi tecnici per la mobilità del futuro.

Honda vuole portare sul mercato il suo primo scooter elettrico nella categoria equiparabile ai 125 entro il 2024. Il brevetto del progetto è già stato depositato. E questo arriva dopo un brevetto relativo al sistema di batterie intercambiabili. Proprio quelle che troviamo nel progetto del nuovo scooter.

honda elettrico

Il recente brevetto della Honda mostra uno scooter piuttosto grande con un passo importante. Ha un telaio in tubi d’acciaio e un grande pannello sul davanti. Il motore si trova nel forcellone e aziona la ruota tramite un sistema di ingranaggi. Se lo scooter è progettato per la classe 125, può fornire una potenza continua di 11 kWh, ma la potenza di picco dovrebbe essere molto più alta.

Due batterie a bordo che lavorano anche autonomamente.

Il motore viene alimentato con due batterie che vengono sistemate sotto la sella. Honda pensa ad un voltaggio compreso tra 48 e 72 volt. Analogamente a quanto già visto con il sistema Honda E-Technology, entrambe le batterie possono essere rimosse e sostituite nelle eventuali stazioni di scambio previste. Honda punta molto sui sistemi di sicurezza che proteggano l’utente da ogni problema di corto circuito quando vengono rimosse. Le batterie sono inoltre protette l’una contro l’altra da diodi durante il funzionamento. Se si dovesse rompere una batteria, la seconda è protetta dai cortocircuiti. 

elettrico honda

Durante la ricarica, a sua volta, il controller decide se entrambe le batterie vengono caricate contemporaneamente o una dopo l’altra. Nel complesso, le due batterie studiate da Honda dovrebbero consentire  una grande autonomia. Perché entrambe le batterie non si scaricano mai contemporaneamente. E in caso di emergenza è possibile utilizzare anche una sola batteria.

© 2021, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto