Motospia

Motor Bike Expo 2022 Una sensazione di desolazione

Una sensazione di desolazione

Motor Bike Expo desolazione

Dopo la special edition del 2021 in primavera, Motor Bike Expo torna alla sua collocazione originaria a gennaio, tentando il ritorno alla normalità pre-covid con le ultime novità lasciando però nell’animo dei visitatori una sensazione di desolazione. Il Motor Bike Expo, seppur con un programma interessante, ha indotto in molti dei presenti una forte sensazione di desolazione. Facile rispettare le regole anti-covid negli ampi spazi della fiera quasi vuoti. Il numero di espositori e il numero di motociclette presenti era davvero sconfortante. Diverse case motociclistiche erano assenti. Scarso il pubblico presente. Ampi spazi incredibilmente vuoti regalavano un senso di tristezza e desolazione.

Segnale di ottimismo?

Motor Bike Expo desolazione

Il presidente di Veronafiere, Maurizio Danese, e il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, intervenuti all’apertura, hanno tentato di lanciare un segnale di ottimismo. Sarebbe stato opportuno che tale segnale lo avessero lanciato le case motociclistiche. Occorrevano più case presenti e un numero congruo di modelli per dare un segnale positivo.

Qualità VS quantità

Motor Bike Expo desolazione

La rassegna veronese è stata caratterizzata più per la qualità dei visitatori che per la quantità di accessi. In periodo di Covid quella di un sistema fieristico diventa una sfida. L’evento, di per sé rappresenta certamente un’altra sfida vinta, sia dal punto di vista organizzativo che commerciale. Motor Bike Expo ha confermato una volta di più che le fiere possono e devono restare aperte grazie ai più severi protocolli di prevenzione che anche in questa occasione hanno dimostrato di funzionare anche grazie all’afflusso moderato di visitatori, realizzando tutti gli obiettivi compatibili con le normative vigenti. Tra i momenti più significativi della manifestazione, il taglio del nastro del Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, le esibizioni del campionissimo catalano del Trial, Toni Bou e l’arrivo del pilota Franco Picco, di ritorno dal Rally Dakar e protagonista italiano del Campionato del mondo Superbike, Andrea Locatelli e di Alessandro Botturi, due volte vincitore dell’Africa Eco Race e della Sei Giorni Internazionale di Enduro.

 

motor-bike-expoPer fortuna le vendite aumentano

L’impressione negativa dell’MBE, però, è mitigata dai dati sulle vendite dei ciclomotori nel 2021. I dati forniti da Confindustria indicano un aumento importante per ciclomotori, scooter e moto, con un + 21,2%, in più rispetto al 2020. Il trend delle moto è quello più positivo: con 119.079 veicoli immatricolati registra una crescita complessiva del 26,4%.

 

© 2022, MBEditore - TPFF srl. Riproduzione riservata.


Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto