Motospia

UN LUNGO VIAGGIO A “COPERTURA TOTALE” Tre mesi in viaggio con Jean Pierre – DA SEGUIRE SU FACEBOOK

lungo viaggio

Bergamo, 22 giugno 2021. Oggi i Miei fanno 55 anni di matrimonio. Un bel anniversario, sicuramente! Ed è pure una splendida giornata. Però…

Il Babbo appare stancamente ad una finestra: insomma, si è sposato che ne aveva 32… fate voi il calcolo! Era tirato ed elegante, quel giorno: oggi ci tiene un po’ meno! La Mamma si affaccia da un’altra finestra, sul lato opposto della casa (un caso?! Ah ah ah, mi vien da ridere!): ne aveva 24, ed era molto bella quel giorno, come del resto conserva a tutt’oggi una luce viva e ancora particolare.

Insomma: “ainsi va la vie” (così va la vita, dicono i francesi!). Cinquantacinque: mizziga! Un lungo viaggio, benché oggi “la pressione” tiri un po’ “a terra”! Meno male che il buon chilo di gelato del “Verde Rosa” di Via Cesare Battisti 1 a Bergamo, portato per l’occasione, rianima gli spiriti di tutti!

“Pressione? Ah sì, a proposito! Oggi che finalmente riesco a fare un giretto in moto, devo controllare assolutamente la pressione delle gomme: è da un mese che non salgo in sella! Ok, farò tappa da quel riparatore e preparatore di moto, lungo la strada”. Entro nel cortiletto e… “Cos’è ‘sta roba??”

Un ammasso nero salta subito agli occhi! Incuriosito al massimo, sotto il cumulo vedo un Sidecar (rarissimo nei tempi moderni!). C’è roba dappertutto, appoggiata su ogni possibile centimetro piatto del triciclo che, a colpo d’occhio, pare più un ammasso di macerie che un mezzo per viaggiare! È tutto all’aria!

A muoversi agilmente attorno al mezzo, un uomo magro, vestito attillato, e di nero! Pare uscito dal fumetto di Alan Ford… È tutto preso, e anche se non sembra scocciato né angosciato, non mi passa che un’occhiata veloce.

“Cavoli che bello! – Oui, c’est beau!” con un bel sorriso! Ostrega, intanto non era proprio né scocciato né angosciato; e poi è proprio francese! Guarda caso, anche la targa (che avevo già notata) è francese (possibile che non immagini più, neanche il più banalmente deducibile??! Vabbé)…

Sul retro del Sidecar, letteralmente “fatta a pezzi”, c’è la cartina di un itinerario. Siccome prende tutta l’Europa, per intero non ci stava e dunque, attaccata così, si vede meglio! Geniale e simpatica!

“Siete in viaggio per questo itinerario? (in francese si dà del Voi come formula di rispetto: corrisponde al nostro Lei) – Sì! (e fa un bel sorriso), ma al contrario (e ride! – Ah cavolo, si è accorto: ‘sto vizio di puntare sempre il dito! Avevo infatti indicato il giro, ma in senso orario, invece lui lo fa dall’altra parte)!

“Ah! Quindi, siete solo all’inizio?!! – Sì, sì, vengo da Parigi (accidenti: francese, con targa francese, e pure parigino: il top della mia perspicacità intuitiva!!).

“E… siete solo?! – Sì! Solo! (e giù un altro bel sorriso: pimpante, il tipo!)

“Complimenti, siete coraggioso! – …E un po’ folle! (questa volta scoppia in una bella risata!)” Ah ah! C’ha ragione! È vero, è proprio simpatico questo signore! Ed ha sicuramente lo spirito giusto per affrontare una tale avventura.

È qui perché ha un problema alla “bulle du moteur”, o qualcosa di simile, che non ricordo bene cosa sia in italiano e mi racconta che aveva chiamato un’officina specializzata Yamaha ma hanno tagliato corto: “No, non possiamo farlo, provi altrove”! Così ha trovato per caso questo posto.

Il posto giusto! Infatti Andrea si è messo subito all’opera senza tante balle! Anzi! Andrea è il titolare di Passione Moto in via Pontesecco, 27 a Ponteranica (BG), e la passione per la moto ce l’ha nel sangue! Mica fanno tagliandi miciu-miciu bau-bau, qui da lui… Piuttosto, c’ha sempre una raffica di moto nel cortile interno: dalle BMW di cui va pazzo, a molte altre che paiono persin vecchie (e lo sono pure, visto gli anni di fabbricazione), ma sono tutte piccole opere d’arte! La specialità è la sua specialità! Credetemi: si è specializzato in specializzazioni! Ganzo, questo Andrea!

Preparatore, adattatore, realizzatore, inventore… insomma, per “togliere questo tizio dalle panne” (come si direbbe anche in francese e… notate bene: scusate l’assonanza ma proprio non alludo minimamente alla frase ahimè molto più frequente: “togliersi questo tizio dalle palle”. Qui siamo su un altro pianeta: il Pianeta Moto, dove il sostegno è essenziale e basilare, e dove lo sposalizio – se così si può dire – dura tutta la vita, sempre con entusiasmo e pressione alle stelle!).

Ecco… dicevo semplicemente che per risolvere i problemi meccanici di questo marziano, chi meglio di Andrea di Passione Moto poteva farlo?! La moto del simpatico personaggio, del resto, ha i cilindri in fuori come i boxer BMW. Anzi, sembra proprio una vecchia BMW rivestita col marchio URAL: chissà che storia c’è dietro?? Ma non chiedo niente del mezzo a questo signore; piuttosto ritorno sul suo viaggio.

“E, scusate, quanto tempo ci metterete? – Tre mesi!

“Alla faccia! Posso farvi i complimenti? – ci stringiamo la mano in barba alle norme anti Covid – Mi chiamo Marco, piacere! – E io JB… Jean Pierre!

“Beh, vi auguro buona fortuna, buona strada e (azzardo: i francesi sono piuttosto atei!) visto che passate da dove si prega Gesù, a dove si prega Allah, a dove si prega Budda, se mi permettete… che anche Dio vi accompagni! Insomma, Uno dei tre si prenderà pur cura di voi durante il viaggio, no?!

“Già! E infine torno… passando da Lenin!!” Ah ah ah, un’altra sagace, arguta ed efficace battuta del Francese, con un’ultima sonora risata! “È vero – dico: l’ultimo, a modo suo, ha azzerato i primi tre!”

Insomma, riparto carico di allegria, la pressione è risalita pure a me! Ah già, a proposito: la mia Michelin Road 5 anteriore aveva tenuto la pressione; invece la posteriore, una Mitas Terra-Force-R Dual Sport, da poco montata in seguito alla foratura della precedente, era un po’ bassa.

“Però, dài – penso infine tra me e me, una volta ripartito – Lenin ti negherà la protezione celeste, caro il mio JB, ma ti darà quantomeno i pezzi di ricambio per la tua moto, visto che la fabbricano loro! A modo suo, dunque, una certa benedizione te la impartirà pure lui!

lungo viaggio

Vai tranquillo, allora: per quanto lungo, sei su un viaggio a… copertura totale!!” Ah ah ah ah!!!

PS: PER CHI VOLESSE SEGUIRE JEAN PIERRE NEL SUO VIAGGIO

CERCARE IN FACEBOOK : “2020 Routes de la Soie

[NB: Strade della Seta, tradotto per chi non conoscesse il francese e… 2020 perché il viaggio era previsto per lo scorso anno…….]

 

© 2021, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto