Motospia

Xinshiji Finja 500, la “fake” Kawasaki Ninja ZX-10R Ancora una copia spudorata in salsa cinese

Xinshiji Finja 500

La Xinshiji Finja 500 è una copia carbone della Kawasaki ZX-10R. Ma a guardarla bene si riconosce subito la “cinesata”.

Prosegue la nostra carrellata di moto cinesi che sono copie spudorate di famosi modelli giapponesi o europei. Questa volta tocca alla Kawasaki vedersi replicare la Ninja ZX-10R dalla Xinshiji Finja 500.

Xinshiji Finja 500

Sappiamo tutti benissimo che il governo cinese protegge i produttori nazionali dalle leggi sul copyright che valgono in tutto il mondo civile. Per fortuna (e ne parleremo presto in un articolo dedicato) sembra che la Cina sia destinata pian piano ad allinearsi alle leggi internazionali anche sul fronte della protezione del design. Ma per il momento non è ancora così, e le moto che vi stiamo mostrando da tempo ne sono una prova. Oggi vi mostriamo la Finja (che fantasia eh…) 500, copia carbone della Kawasaki Ninja ZX-10R.  

Xinshiji Finja 500

Tutto, dal design delle plastiche, alla forma del cupolino e persino  la livrea, è stato preso in prestito dalla Kawasaki. È come se la Casa produttrice, la Xinshiji avesse effettivamente preso una Ninja ZX-10R, e ne avesse ricavato un calco. Ma ad un esame attento si capisce che si tratta di una “cinesata”. 

Innanzi tutto, la Xinshiji Finja è lontana parente della Kawasaki nelle finiture, nell’accuratezza costruttiva e in certi particolari che fanno storcere la bocca. Forse è per questo che il prodotte l’ha chiamata “Finja”, parafrasando quella che i giovani chiamano Finsta, o “fake Instagram”. Bene, questo Finja ha un motore bicilindrico parallelo da 500 cm3. E con i suoi 49 CV non si avvicina nemmeno ai 200 cavalli dello ZX-10R. 

© 2021, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto