Motospia

Tutti piloti con i Power 5 di Michelin Esattamente come un paio di scarpe, gli pneumatici devono calzare alla perfezione adattandosi al proprio stile di guida, proprio come quelli in prova

Michelin Power 5 Intestazione

Già presentati a Eicma 2019, i Power 5 sono l’ultima evoluzione della casa francese in chiave sportiva ma adatti anche per la guida di tutti i giorni.

Con una carcassa derivata direttamente dalla gamma da circuito, il Michelin Power 5 si presenta con una doppia mescola, più rigida al centro e più morbida sulle spalle, grazie all’utilizzo di silice, per una maggiore resistenza all’usura e aderenza sul bagnato, e di carbonio nero (“nerofumo”), per migliorare il grip sull’asciutto, chiamata 2CT e 2CT+ acronimo di Two Compound Technology.

Pneumatici Power 5 in prova

Percentuali diverse delle due mescole all’anteriore e al posteriore

Anche con una prova empirica, cioè sentendo sotto le unghie la durezza della gomma, si avverte una sensazione di “morbidezza” rispetto ad altri pneumatici, indice di un’ottima aderenza. Sensazione confermata dalla guida sin dai primi metri, quando, ancora nuovi, non si possono pretendere le migliori prestazioni, mostrando invece un’agilità sorprendente e trasmettendo intuitività e confidenza al guidatore.

Sebbene non fondamentale come in pista, la gomma scalda subito permettendo di prendere confidenza con la strada in modo istantaneo, sia con moto meno potenti sia con quelle più esuberanti. Il grip al posteriore permette di scaricare la potenza a terra mentre l’anteriore disegna le traiettorie con una disinvoltura encomiabile con qualsiasi tipo di asfalto.

Grafico 2TC Michelin Power

La gamma stradale Power

Anche sul bagnato l’aderenza si dimostra molto buona, quasi sicuramente merito dello studio fatto da Michelin sulla percentuale di intaglio, cioè il rapporto fra vuoto e pieno, pari all’11% sia all’anteriore che al posteriore, con intagli più scavati nella parte centrale del battistrada permettendo quindi il drenaggio dell’acqua con un fondo bagnato.

Dopo circa 600 km percorsi, le sensazioni iniziali sono più che confermate, con l’anteriore ancora più preciso e una migliore trazione in particolare sul bagnato. Da fermo, l’anteriore risulta un po’ meno pesante rispetto al km 0, ma l’effetto svanisce appena si pare il gas, spalancando al tempo stesso la voglia di divertimento tipica delle due ruote.

La Power 5 è una gomma al 100 % stradale, studiata appositamente per un utilizzo sportivo, quasi pistaiolo, quindi dimenticatevi lo sterrato, infatti il target naturale sono le moto stradali, naked, hypersport tanto da diventare omologata come primo equipaggiamento per la Honda CB 1000 R.

Dettagli del Power 5

Il design Premium Touch Technology

Queste le misure disponibili:

Anteriore

120/70 ZR17 (58W)

Posteriore

160/60 ZR17 (69W)

180/55 ZR17 (73W)

190/50 ZR17 (73W)

190/55 ZR17 (75W)

200/55 ZR17 (78W)

Se vi interessa acquistarle, conviene farlo entro il 30 giugno 2021, termine ultimo di scadenza della promozione “Vivi le tue passioni 2021”, ovvero il cashback di casa Michelin che vi restituisce 30 euro direttamente sul conto corrente acquistando un set di penumatici a scelta tra Road 5 (incluso GT e trail), Power Cup 2, Power Slick 2, Power 5, Power GP, Anakee Adventure, Commander III, Scorcher.

Stay tuned!

 

© 2021, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto