Storie di donne: WRENS – Women’s Royal Navy Service WRENS. Oggi raccontiamo non le avventure di un’ unica motociclista, ma di un intero gruppo di donne pioniere in sella, le Women’s Royal Navy Service 

Wrens. Solitamente l’ immagine della donna nella seconda guerra mondiale è principalmente legata alle foto che tutti vedevamo sui libri di storia: donne in tuta da lavoro nelle fabbriche al posto degli uomini che erano al fronte. In Gran Bretagna però le donne hanno contribuito in maniera particolare allo sforzo bellico, arruolandosi come volontarie per la British Royal Navy.

Le WRENS

Uno dei ruoli principali che veniva affidato alle donne era quello di messaggere, e per muoversi celermente tra i diversi uffici e le zone di comando si pensò di metterle in sella a delle moto. Le WRENS erano un corpo già utilizzato durante la prima guerra mondiale e poi sciolto. Nel 1939 viene ricreato e oltre 3000 donne subito si arruolano per aiutare nella guerra. Molte le attività che svolgono, e la Royal Navy britannica ad un certo punto affida a loro dispacci urgenti.

Per muoversi celermente queste donne salgono in sella alle motociclette: spesso questi mezzi a due ruote sono di proprietà dei fratelli o dei mariti, e ancor più spesso queste donne imparano a guidare la moto proprio per assolvere al loro compito di messaggere.

Pronte a tutto in sella

Non bastava però saper guidare: bisognava imparare anche a manutentare le moto e saperle riparare celermente in caso di necessità. Inoltre, via via che il conflitto si fece più duro, queste motocicliste si trovarono anche in situazioni pericolose. Le WRENS dovevano celermente imparare a guidare su strade strette in tutte le condizioni atmosferiche, a volte restando in sella anche per molte ore consecutive. Farlo mentre i tedeschi dall’ alto dei loro aerei bombardavano tutto attorno a te richiedeva nervi d’acciaio.

Addestramento e coraggio

L’addestramento delle WRENS si estendeva anche alle manovre evasive necessarie per attraversare strade bombardate e al come ripararsi dietro la motocicletta in caso di attacco aereo. Le moto utilizzate erano per lo più piccole, monocilindriche, costruite appositamente per uso militare. BSA, Royal Enfield e Triumph furono i mezzi maggiormente utilizzati: queste case producevano tutte motociclette nella gamma di cilindrata 250cc-350cc, ognuna con una potenza modesta. Ma le moto erano leggere e agili, perfette per essere guidate da donne in strette stradine di campagna inglesi e strade cittadine.

Pamela MC George

Un articolo dell’Associated Press racconta la storia di Pamela McGeorge che si guadagnò la medaglia dell’Impero Britannico per il coraggio e le sue azioni durante un bombardamento sulla città di Plymouth.

22 aprile 1941. Mentre portava messaggi urgenti al suo comandante, la moto di Pamela McGeorge fu colpita da una bomba.
Anche se la donna non fu ferita, la moto venne distrutta. Determinata a consegnare i suoi messaggi, la motociclista abbandonò il proprio mezzo ormai inutilizzabile e corse per quasi un chilometro fino al quartier generale con le bombe che cadevano intorno a lei.

Theresa Wallach (sinistra) e Florence Blenkiron (destra)

Pioniere motocicliste

Le WRENS svolsero un ruolo cruciale soprattutto durante il bombardamento di Londra: mentre gli aerei tedeschi massacravano la città e la popolazione era rintanata nei rifugi antiaereo, le WRENS correvano da un ufficio all’ altro sulle proprie moto per recapitare messaggi urgentissimi. Queste volontarie con il loro servizio, hanno aperto la strada da vere pioniere a tante altre donne che, conoscendo le loro gesta, si sono appassionate al motociclismo.

Pioniere motocicliste britanniche come Florence Blenkiron, Theresa Wallach e Beatrice Shilling, una volta terminato il conflitto mondiale e lasciato il servizio come WRENS, continuarono a guidare le proprie moto. Tutte e tre arrivarono anche a gareggiare con buoni piazzamenti sul circuito di Brooklands. Theresa e Beatrice,inoltre, si resero protagoniste di un giro in moto molto pubblicizzato da Londra fino a Cape Town, in Sudafrica.

Persino la regina Elisabetta II imparò a guidare e mantenere una motocicletta come parte del suo servizio militare nel 1945

Anche se non hanno mai servito in mare, 100.000 donne servirono la British Royal Navy come WRENS durante la seconda guerra mondiale. Di queste, 303 morirono o vennero uccise in servizio.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto