Motospia

La MotoGP cancella Sepang. Il mondiale endurance non va a Suzuka E altre defezioni sono in vista per la MotoGP

MotoGP

La MotoGP ha cancellato la gara del 24 ottobre a Sepang, in Malesia, a Causa del COVID. E quasi contemporaneamente il mondiale Endurance ha annullato la celebre 8 Ore di Suzuka, questa prevista in novembre. La gara MotoGP di Sepang sarà recuperata il 24 ottobre a Misano. Mentre il mondiale endurance si concluderà a Most l’8 ottobre.

La stagione MotoGP è destinata a cambiare radicalmente calendario a causa del COVID. È di questi giorni la notizia della cancellazione della gara di Sepang, in Malesia prevista per il 24 ottobre. Ma è ancora sul filo del rasoio anche la gara di Austin del 3 ottobre. Insomma, si rischia che dopo Giappone, Thailandia e Australia, E dopo l’addio della Malesia (Sepang) anche la gara negli USA salti, stravolgendo così anche nel 2021 il calendario della MotoGP. La gara di Sepang verrà recuperata, sempre il 24 ottobre, a Misano. Dovesse saltare Austin, si pensa ad una gara in più a Jerez.

Anche il mondiale Endurance vive gli stessi problemi della MotoGP. Il Giappone, dopo aver disputato fra mille controlli le Olimpiadi, sta cancellando tutti gli eventi internazionali. E si è dovuta arrendere anche la 8 Ore di Suzuka, che prima era stata spostata a novembre (6-7), ed ora si vede cancellata per disposizione governativa.

MotoGP

Il mondiale Endurance si concluderà quindi in anticipo, con la gara a Most (8 Ore) aggiunta in extremis ad ottobre per sostituire la 8 Ore di Oschersleben.

A causa delle circostanze, l’assegnazione di punti per la 8 Ore di Most sarà aumentata del 150%, come consentito dalle attuali normative sportive. Ciò significa che ogni vincitore di classe può portare a casa 45 punti per questa gara e solo per questa gara. 

© 2021, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto