Motospia

BMW si prepara allo sbarco in grande stile nelle moto elettriche Registrati 11 marchi. Nove per le moto, 2 per gli scooter

BMW elettriche

Dal prototipo di moto elettrica BMW Vision DC Roadster prenderanno presto vita diversi modelli di produzione. E ci saranno anche più scooter elettrici BMW.

Non meno di 11 nuove registrazioni di marchi della BMW suggeriscono che l’azienda stia pianificando due gamme distinte di moto elettriche. L’azienda tedesca ha registrato i marchi presso l’Ufficio tedesco dei brevetti e dei marchi. E, delle 11 registrazioni, la maggior parte indica che dal prototipo Vision DC Roadster dello scorso anno potrebbero nascere presto uno o più “spin-off” di moto elettriche per la produzione di serie.

BMW infatti ha registrato nove marchi attorno al logo “DC”. Iniziano con “DC 01” e proseguono fino a “DC 09”, ciascuno specificamente indicato dalla BMW per l’uso sulle motociclette. Ciò non significa necessariamente che la BMW sia pronta a lanciare subito una gamma di nove modelli basata sul design della Vision DC, ma suggerisce che l’azienda ha piani precisi per più moto e vuole assicurarsi i diritti su tutti i nomi che potrebbe utilizzare.

Dalla Vision e dalla E-Power nasceranno tanti nuovi modelli di BMW elettriche.

Mentre la Vision DC è naturalmente una provocazione apertamente futuristica, BMW ha anche fatto vedere recentemente il suo prototipo E-Power Roadster. Una moto elettrica che utilizzava parti di automobili BMW esistenti unite all’anteriore di una S1000R e al posteriore con trasmissione ad albero di una serie R con motore boxer. È probabile che i modelli DC di produzione utilizzino elementi dello stile della DC Vision e componenti della E-Power Roadster.

bmw elettriche
E-Power Roadster.

Per quanto riguarda il significato dei numeri da “01” a “09”, potrebbero essere diversi stili di moto, oppure potrebbero essere riferimenti alle dimensioni o alle prestazioni della batteria. In alternativa, la BMW potrebbe semplicemente progettare di utilizzare il marchio “DC” per molto tempo e vuole assicurarsi di poter creare più generazioni senza incontrare problemi di marchio. Allo stesso tempo in cui ha depositato le domande di marchio “DC”, BMW ha anche depositato richiesta per i diritti sui nomi “CE 02” e “CE 04”. Laddove i marchi “DC” sono specifici per “motociclette”, i marchi “CE” sono destinati a “motociclette/scooter”. E non ci vuole troppa immaginazione per capire che il nome già esistente dello scooter  C Evolution potrebbe mutare in “CE” pensando a più di un modello nella gamma.

Come per i marchi DC, non vi è alcuna indicazione precisa di come un “CE 02” possa differire da un “CE 04”. Ma è probabile che i numeri si riferiscano alle dimensioni o alla potenza dello scooter.

BMW elettriche
C Evolution.

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto