Motospia

Scandalo Norton: cinque anni di “sospensione” per l’ex direttore Simon Skinner Per la storia delle V4SS "spogliate" non potrà ricoprire ruoli di dirigenza fino al 2026

Norton Skinner

Condannato Simon Skinner per l’illecito nei confronti dei pochi clienti che avevano comprato la V4SS dalla vecchia proprietà di Norton. Se le videro restituire “spogliate” di alcune parti dopo averle consegnate in fabbrica per il servizio di garanzia! 

La nuova proprietà di Norton (l’indiana TVS), sta lavorando sodo per il futuro del celebre marchio inglese. Ma è costretta ancora a fare i conti con i danni causati dalla precedente gestione. Quella dell’era Garner, quando Simon Skinner era direttore di Norton e responsabile del progetto V4SS. Sappiamo già che il nuovo corso prevede di lanciare una nuova versione della tanto attesa V4SS. In un’intervista rilasciata a luglio 2021, l’attuale CEO di Norton, Robert Hentschel, ha affermato che la società prevede di svelare la nuova V4SS al Motorcycle Live show alla fine del 2021.

La “vecchia Norton aveva consegnato poche unità della attesissima V4SS prima del fallimento. Ma gli esemplari che sono stati consegnati sono stati giudicati pericolosi e non sicuri. Un problema che la nuova Norton sta cercando di risolvere. Ma negli ultimi giorni sotto la vecchia amministrazione, alcuni proprietari di V4SS hanno denunciato di aver portato le loro moto alla fabbrica di Donington per il servizio di garanzia, e poi se le sono viste restituite private di alcune parti. All’epoca, quei proprietari sostenevano che Norton  avesse rimosso quelle parti dalle loro moto per montarle su altri esemplari di V4SS, che furono poi venduti come nuovi.

Norton Skinner

Per questo reato, l’ex direttore della Norton Simon Skinner è stato ufficialmente estromesso dall’essere amministratore di qualsiasi società per i prossimi cinque anni. A partire da giugno 2021.

L’attuale dirigenza di Norton Motorcycles ha mantenuto Skinner come dipendente con una funzione di progettazione.

© 2021, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto