Motospia

Il punto sulla linea: TRIUMPH ROCKET 3 R

TRIUMPH ROCKET 3 R

TRIUMPH ROCKET 3 R : elegantemente mostruosa

Un progetto di design per una moto “fuori segmento” come questa è allo stesso tempo una grossa sfida ed un’opportunità unica. Ogni componente è decisamente molto ben disegnato e nonostante moto di questo siano dominate da quote e proporzioni al di fuori di ogni standard, i designer Triumph sono riusciti a realizzare qualcosa di compatto, sensato e persino sexy, soprattutto nella livrea rossa.

La zona sella-codone è molto ben realizzata, la cura della copertura si avvicina al livello artigianale. Dalla vista laterale si apprezza l’enorme sforzo che è stato fatto per contenere lo sviluppo orizzontale della moto e cercare di dare enfasi al meraviglioso propulsore.

Il forcellone rimane relativamente lungo e volutamente poco disegnato, mentre nella vista destra i tre collettori ed i cortissimi terminali di scarico sono un vero e proprio capolavoro di compattezza. I cerchi neri alleggeriscono molto l’impatto complessivo.

Il doppio faro anteriore tondo è pieno di tecnologia LED e sovrastato dall’unghia cupolino minimalista, conferma la personalità e l’impronta inconfondibilmente Triumph. Forse i proiettori avrebbero potuto essere leggermente più larghi ed il cupolino coprire anche la zona della strumentazione?

Una moto decisamente fuori dall’ordinario vestita con un design d’eccellenza.

© 2022, MBEditore - TPFF srl. Riproduzione riservata.


Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto