Eicma 2021: le Tourer da non perdere Le 4 Tourer che aspettiamo di vedere in fiera

tourer

 4 Tourer da vedere in Eicma.

Alcuni modelli saranno quasi certamente presentati in fiera. Altri presumibilmente verranno svelati  in queste settimane, e Milano sarà l’ occasione per toccare con mano questi mezzi.

 

Mancano poche settimane, il 25 novembre Eicma aprirà i propri padiglioni a migliaia di appassionati motociclisti. Mancheranno alcuni importanti brand, ma sono comunque centinaia gli espositori che hanno confermato la propria presenza.

Ad Eicma vedremo se il segmento tourer, caro ai viaggiatori, riserverà quelle che paiono essere grandi promesse e novità. Scopriamo i 4 mezzi da non perdere.

TRIUMPH TIGER 1200

La casa inglese ha ripreso il suo cavallo da battaglia rivoluzionando la maxi enduro a tre cilindri che tanto piace ai viaggiatori. Come confermato da Triumph, la Tiger 1200 introdurrà l’albero motore T_plane per migliorare l’ erogazione ai bassi regimi. Merito anche della sperimentazione che grande successo ha avuto sulla sorellina più piccola, la Tiger 900: un motore a scoppi irregolari che eroga maggior potenza anche in basso, avvicinandosi alle caratteristiche di un bicilindrico senza perdere l’ allungo tipico del tre cilindri.

E non solo. La nuova versione della Tiger 1200 spiccherà anche per altre caratteristiche: dotazione tecnica di prim’ ordine, con ad esempio, sospensioni semi-attive e freni Brembo radiali all’ avantreno. Inoltre sembra che non mancheranno anche aiuti alla guida, come il Cruise Control adattivo.

Da vedere ad Eicma perché: una rivisitazione importante che promette grandi miglioramenti per gli appassionati dei mezzi di casa Hinckley.

HONDA NT1100

Sarà una sorpresa per tutti in Eicma, dato che verrà presentata ufficialmente solo il 21 ottobre. Ad oggi poco si sa di questo mezzo: una Tourer completamente nuova che dovrebbe riprendere il motore bicilindrico in linea dell’ Africa Twin 1100 attualmente in uso. Una ciclistica più votata all’ uso stradale con si presume disponibile anche cambio DCT. Le linee, da video teaser rilasciato dall’ azienda poche settimane fa, dovrebbero riprendere il mood del Concept CB4X presentato nel 2019. Per certo avrà un peso stimato attorno ai 238 kg e cerchi da 17”.

Da vedere ad Eicma perché: colma il vuoto lasciato in Honda da crosstourer e crossrunner promettendo divertimento.

MOTO GUZZI V100 MANDELLO

Moto Guzzi ha azzeccato in pieno il design di questa tourer. Linee accattivanti che personalmente svecchiano (e non poco) nel proprio centenario l’immagine classica della casa italiana.

Una sport tourer con notevoli e piacevoli sorprese: un classico motore bicilindrico a V di 90° ma (ed ecco una grande novità) raffreddato a liquido studiato ex novo. Ma ancora più importante questa moto introduce un’ aerodinamica attiva. Flap e cupolino adattivi per gestire i flussi d’aria che coinvolgono il pilota.

Da vedere ad Eicma perché: è una vera rivoluzione nel centenario di questo storico marchio e potrebbe competere da subito alla grande con altre moto del segmento.

APRILIA TUAREG 660

Questa adventure tourer promette di essere una delle grandi bellezze da non perdere. La rivisitazione di questa enduro della casa di Noale è prettamente votata al fuoristrada, con ruota anteriore da 21” e sospensioni a lunga escursione.

Il motore bicilindrico da 660 cc è già in uso sulla Tuono e sulla RS 660, e ben si presta a questo nuovo modello, che Aprilia aveva lasciato intuire ad Eicma 2019 semi-mostrandolo in una teca in mezzo a varie piante. 80 CV per una off road che dovrebbe rivelarsi piacevole alla guida grazie anche alla nuova ciclistica ed ad una sella ben scavata che permetterà anche a chi non ha la gamba lunga di godersi appieno il viaggio.

Il tutto condito a livello elettronico da schermo TFT da 5” che comanderà 4 riding mode. E non scordiamo la piattaforma APRC che implementa traction control, cruise control, mappature motore e regolazione freno motore.

Da vedere ad Eicma perché: una moto ispirata ai grandi mezzi che hanno fatto la storia nelle Dakar degli anni ’80.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto