Motospia

Ecco la tanto attesa Aprilia Tuareg 660 Mostrata sul sito ufficiale

Aprilia Tuareg

Aprilia ha presentato ieri, a sorpresa, la tanto attesa Tuareg 660 sul suo sito ufficiale. Ora il bicilindrico in linea della RS e Tuono 660 è pronto anche per le avventure in fuoristrada.

L’Aprilia Tuareg 660 Era attesa per la prossima stagione. Ed invece eccola svelarsi a sorpresa sul sito ufficiale della Casa veneta. La fuoristrada di Noale va quindi ad aggiungersi alla famiglia 660 già degnamente rappresentata dalla RS 660 e Tuono 660. Secondo i tecnici Aprilia, questa bella fuoristrada è disegnata per regalare il massimo controllo sia nella guida su asfalto che, appunto, in fuoristrada.

Aprilia Tuareg

Vuole offrire performance da riferimento in ogni condizione sfoggiando una dotazione da moderna adeventure. 

Con un peso di soli 187 kg dichiarati a secco, la Tuareg 660 è uno dei riferimenti nel settore per leggerezza. I tecnici Aprilia hanno limato ogni grammo possibile, equipaggiando però la Tuareg con tutto l’essenziale per l’adventouring, a cominciare dal capiente serbatoio da 18 lt. Dal punto di vista della dotazione, la Tuareg è equipaggiata con l’elettronica APRC Aprilia.

Aprilia Tuareg

Offre 4 riding mode (2personalizzabili) e di cui 1 dedicato alla guida fuoristrada. L’ABS è disinseribile su entrambe le ruote o solo su quella posteriore. Ci sono poi il trattino control, il Cruise control, engine map ed engine brake. Il tutto controllabile dallo schermo TFT da 5”.

Ciclistica e sospensioni senza compromessi.

La Tuareg 660 ha un nuovo telaio tubolare in acciaio accoppiato a staffe in alluminio e collegato al motore in 6 punti. L’interasse è di poco superiore ai 1.500 mm.

Aprilia Tuareg

La Forcella ha steli di 43 mm di diametro e il monoammortizzatore gode naturalmente di leveraggi progressivi. Entrambi offrono 240 mm di escursione.

Il motore bicilindrico Aprilia parallelo frontemarcia esprime su questa moto 80 CV di potenza massima, 70 Nm di coppia massima e un sostanziale incremento della “schiena” ai bassi e ai medi regimi rispetto alle stradali RS e Tuono. La nuova coppa dell’olio riduce l’ingombro verticale, regalando una luce a terra di oltre 240 mm e un’altezza della sella inferiore a 860 mm.

© 2021, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto