Motospia

ASSOLUTI D’ITALIA ENDURO 2021

ENDURO 2021

Siamo arrivati alla quarta e quinta prova stagionale degli Assoluti d’Italia Enduro 2021. 24 e 25 aprile. Tra Umbria e Lazio, siamo a Piediluco, una frazione di 523 abitanti del comune di Terni in riva all’omonimo lago e a breve distanza dalla cascata delle Marmore. Dalla riva del lago si intravedono Arrone e La Rocca e in lontananza il Monte Terminillo ancora innevato.

Moto da tutt’Europa

Dal paddok gremito di moto arrivate da tutt’Europa scorgiamo bene alcuni piloti ben conosciuti nel panorama enduristico europeo. Quest’anno, infatti, sono tanti continenti rappresentanti all’interno del Campionato: l’Oceania, con il neozelandese Hamish MacDonald ed il kiwi Ruprecht, l’Africa con il sudafricano Wade Young, l’America del Nord con il canadese Kade Tinkler e il Sud America con il brasiliano Bruno Crivilin.

I campioni

Il multi-Campione del Mondo Brad Freeman torna a vincere, nettamente, sgombrando il campo dai dubbi degli scettici che lo vedevano ormai perdente nel campionato italiano Assoluti Enduro 2021.Thomas Oldrati, che si è piazzato alle spalle di Freeman, dopo la recente vittoria nell’Europeo sta dando una nuova immagine di campione più maturo e capace. Al terzo posto Andrea Verona proiettato, sempre più, verso il Mondiale.

Andrea Verona

 

Il tracciato

Il presidente del Moto Club di Terni Ortenzo Sanguinato ha iniziato da mesi un lavoro di organizzazione condiviso con il Sindaco di Terni e dei Comuni toccati dal percorso, con l’Agenzia Forestale Regionale, con l’Assessorato allo sport del Comune di Terni e della Regione Umbria, con il Presidente del Coni Umbria e il Presidente della FMI Giovanni Copioli.

Il tracciato, un giro lungo 45 km, da ripetere quattro volte il sabato e tre volte la domenica, all’interno del quale sono previste tre prove speciali, è stato approvato approvato dal 4 volte campione mondiale Mario Rinaldi.

Extreme test: è un percorso breve ma intenso, per lo più su terreni irti e con sasso fermo, difficili anche da percorrere a piedi.

Cross test: articolato su andirivieni segnato da fettuccia, tra salite e tornanti su fondo erboso. Da percorrere ad alta velocità.

Enduro test: una prova molto veloce con percorso nel sottobosco. Radici sporgenti, curve, tronchi… una marcia resa difficoltosa dal terreno viscido e dalla poca luce che filtra attraverso la vegetazione.

 

I “Talenti Azzurri FMI”

I giovani atleti “Talenti Azzurri FMI” hanno portato a casa anche questa volta un bottino ragguardevole. Sette vittorie ed altri 9 podi.

Nella 125 la fa da padrone Fantic: Riccardo Fabris (Jet Zanardo) è in testa alla Youth con quattro punti di vantaggio da Gabriele Pasinetti (Beta FR Motosport) mentre nella 125 Davide Guarneri (E50 Racing) tiene a bada il messinese Giuliano Mancuso (D’Arpa Racing).

Nella 250 (2 e 4 tempi) e nella Junior Andrea Verona (Campione del Mondo Enduro E1 in carica), Lorenzo Macoritto, Matteo Pavoni, Enrico Rinaldi, Manolo Morettini, Claudio Spanu, Enrico Zilli hanno raggiunto con successo il podio. Nella categoria Youth, reduce dall’affermazione nell’Europeo di categoria, Lorenzo Bernini ha conquistato la vittoria sabato per poi classificarsi quarto, nella giornata di domenica, dopo Delbono, Cristino e Fabris. Anche a Piediluco, quindi, questi ragazzi hanno dato il meglio ed hanno registrato delle riconferme importanti. Questo il caso di Lorenzo Bernini (categoria Youth) che appena la settimana scorsa ha conseguito la prima vittoria nel campionato Europeo di Enduro dove Lorenzo ha iniziato a prendere consapevolezza delle sue potenzialità.

La conferma

In quest’ultimo periodo, questo ragazzo toscano dall’incedere forte e sicuro e dal carattere gentile ha proprio cambiato passo rispetto all’inizio della stagione, ha aumentato il ritmo di gara nelle singole prove ma soprattutto ha confermato in questa gara di essere uscito dal limbo dei giovani outsider e presentandosi cosi, da vincitore, nel mondo degli adulti. Gli auguriamo che possa mantenere e rafforzare le esperienze appena concluse. Lo attendiamo alle prossime prove internazionali e al Mondiale previsto a fine giugno in Portogallo, nella certezza che farà sempre meglio grazie ai suoi solidi allenamenti che costituiscono la base di ogni buon risultato.

Homo faber suae quisque fortunae!

Il prossimo appuntamento per gli Assoluti di Enduro 2021 sarà il 16 maggio a Fabriano.

© 2021, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto