Motospia

In Inghilterra nasce il Consiglio Nazionale dei Motociclisti Da noi invece si vai divisi e ci si fa la guerra 

Moto Elettriche

In Inghilterra i principali Enti e Associazioni che hanno a cuore l’interesse dei motociclisti hanno appena formato il National Motorcyclists Council. Da noi invece la Federazione fa la guerra agli Enti di Promozione Sportiva perché aspira ad avere l’esclusiva del business. 

I principali gruppi e organizzazioni di motociclisti inglesi, vale a dire l’Auto Cycle Union, la British Motorcyclists Federation, la IAM RoadSmart, il Motorcycle Action Group e il Trail Riders Fellowship, si sono uniti per formare una coalizione nel National Motorcyclists Council (Consiglio Nazionale dei Motociclisti).

Motociclisti

Questo allo scopo di creare un gruppo forte che possa fare lobby nei confronti del governo e quindi fare pressione perché vengano adottati provvedimenti a favore delle due ruote. O in ultima istanza perché almeno non ne vengano approvate di sfavorevoli. 

Il Consiglio Nazionale dei Motociclisti riunisce quindi un’ampia gamma di gruppi indipendenti e Enti portivi. Secondo lo statuto, agirà “…anche per fare in modo che i problemi di un solo gruppo vengano supportati da tutti gli altri…”. 

Bello no? Esattamente il contrario di quello che accade in Italia, dove ognuno pensa al suo orticello e, anzi, se possibile tenta di appropriarsi dell’orticello altrui, come sta facendo la Federazione da qualche anno nei confronti degli Enti di Promozione Sportiva. Tanto per fare un esempio, è argomento di questi giorni il problema degli allenamenti dei licenziati in zona rossa. La FMI si è giovata fino ad oggi del dubbio che gli atleti degli Enti di Promozione non potessero allenarsi nelle zone rosse. Questo per vendere più licenze possibile assorbendo quindi gli atleti degli Enti di Promozione. 

E naturalmente gli Enti hanno dovuto muoversi in autonomia per far riconoscere il diritto ai loro atleti ad allenarsi anche in zona rossa se iscritti a campionati di interesse nazionale. 

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto